I più comuni errori che stanno minando la tua passione per la fotografia sono concettuali più che tecnici…

Innanzitutto chiariamo subito una questione che ancora mi pare ben nascosta agli occhi di chiunque si voglia avvicinare alla fotografia: i piu’ comuni errori che mettono in pericolo la tua passione per la fotografia sono errori concettuali prima ancora che tecnici !

Lo so, tu adesso ti starai chiedendo: sì grazie, ma che significa tutto questo ?

Significa che ti hanno sempre fatto credere che senza un pesantissimo bagaglio nozionistico, senza accumulare centinaia di pagine di informazioni tecniche voi non potrete arrivare mai da nessuna parte. Così come ancora vi hanno convinto del fatto che senza una principesca attrezzatura nessuno di voi sarà mai in grado di esprimere cio’ che vuole, cio’ che ha dentro…

Succede così che la tecnica fotografica e gli strumenti tecnici necessari per fare le vostre fotografie troppo spesso diventano un fine del vostro percorso fotografico e non un mezzo utile ma in un certo senso secondario rispetto alla vostra personale ricerca espressiva.

un mezzo utile : certo, la conoscenza tecnica serve, anche l’attrezzatura adeguata serve (e si badi bene: adeguata significa adatta a cio’ che vogliamo rappresentare e cio’ non significa portarsi dietro un intero negozio di fotografia!) ma… sono solo mezzi che tu dovrai imparare ad usare e dosare da bravo alchimista dell’immagine, sono solo fedeli servitori al servizio del tuo talento e non viceversa !

Noi siamo ormai immersi in un mondo dove tutto sembra a portata di mano, dove tutto appare determinato dalla tecnologia. Ma pensaci un attimo: cosa sarebbe, ad esempio, il miglior programma di computer grafica senza il gusto e l’equilibrio artistico di chi crea una pagina web bella ed efficace? Ed ancora che ne sarebbe dei piu’ bei mobili antichi o di design se ti piace il moderno, se ad arredare la tua casa fosse un architetto che non abbia il minimo senso del concreto e della bellezza? Un disastro, o al più un prodotto onesto ma senza anima. Ma soprattutto il buon gusto estetico, l’equilibrio tra concretezza e bellezza come si apprendono ?
E quindi: cosa sarebbe una macchina fotografica con tutti i suoi moderni meccanismi senza l’occhio del fotografo, senza la sua anima, tutte le cose che vuol dire e come le vuole dire ? Ok, noi potremmo fotografare un mare con la corretta esposizione, con la giusta messa a fuoco, con la giusta luce etc etc…. ma sarebbe veramente il mare che vede il fotografo ? cosi’ come in quel momento lo sente, così come lui vuole che sia e così come lo vuole condividere con gli altri..? no… sarebbe solo un mare qualsiasi, una riproduzione della realtà così com’è, e non servirebbe un’essere umano per fare questo…basterebbe, appunto, una macchina.

Quello che ti sto proponendo è quindi un modo nuovo di guardare e di vedere, che parte prima da te stesso e poi trasforma il mondo che è fuori di te ma senza alterarne i contorni come fanno i pittori astratti.

Quello di cui sono convinto dunque è che seguendo il mio metodo :

-scoprirai cosa ha veramente importanza in fotografia senza noiose ed inutili perdite di tempo

– riuscirai ad esprimerti finalmente come avresti sempre voluto attraverso le immagini (perche’ è importate creare un ponte, un collegamento tra l’intenzionalità ed il risultato finale… quante volte avete fatto una fotografia in un posto che vi sembrava splendido e poi avete detto… “sì, ma non sono riuscito a “renderlo”… in realtà era molto piu’ bello di così!”

-la tua vita sarà piena di nuove opportunità da condividere con gli altri (perche’ la tua passione ti porterà in giro per le strade della tua citta’, per le feste paesane, per i luoghi di culto, di vacanza, nella natura o dovunque troverai un interesse tuo… ma vedrai che sarà naturale volerlo condividere con altri come te, ed inventare sempre cose nuove, dal birdwatching se ti interessa la natura ai walkshot in giro per la tua città)

Quindi se hai sempre pensato di non avere conoscenze tecniche sufficienti o peggio di non avere un attrezzatura all’altezza, di non avere abbastanza cose da dire o di non sapere bene cosa dire, o di non capire fino in fondo come ottenere i risultati che hai chiari in mente ma che non riesci a vedere realizzati…

Seguendo i miei corsi ed il mio metodo riuscirai invece ad usare le conoscenze tecniche piu’ adatte alle situazioni che ti si presenteranno senza perderti in mille nozioni che potrebbero rivelarsi utili solo in altre circostanze, insomma saprai sceglier cosa dire e con quale mezzo esprimerlo al meglio secondo il tuo personale punto di vista.

Sarai in grado di utilizzare la tecnologia ed imparerai soprattutto ad evitare di diventarne schiavo o vittima…

Conoscerai le nozioni essenziali necessarie di volta in volta al raggiungimento del risultato che tu stai perseguendo…

Farai della fotografia il tuo mezzo di espressione preferito perche’ sarai in grado di vedere chiaramente in te stesso e conseguentemente comunicarlo agli altri attraverso le tue immagini.

Eppure mi sembra di sentirti già… ti starai senz’altro chiedendo ma chi diavolo è Marco Trajola e perche dovrei fidarmi di lui ? eppure la risposta e’ semplice… perche’ ho gia’ fatto il tuo stesso cammino… chiedendomi cosa come e perche’… sempre ! Studiando sperimentando ma sopratutto sbagliando e traendo insegnamenti preziosi dai miei stessi errori, insegnamenti che nessun libro di tecnica e nemmeno nessun esperto mi avrebbero saputo o potuto dare… ed impiegando molti anni di lavoro in questa ricerca senza scoraggiarmi e senza mollare mai.

Ora vorrei condividere con te i benefici del mio percorso risparmiandoti pero’ le sofferenze che quest’esperienza un po’ fuori dagli schemi mi ha regalato, portandomi a dei risultati talmente solidi da sentire la necessita’ di condividerli con chi, perdonami la presunzione, so essersi sentito come me…

Se userai il mio metodo:

eviterai quelle fastidiose frustrazioni che portano inevitabilmente allo scoraggiamento e al rinchiudere nell’armadio costose attrezzature in cui avevi riposto la residua speranza di risoluzione di tutti i problemi… come se una attrezzatura migliore potesse produrre necessariamente e magari da sola risultati migliori…

eviterai di fare i miei stessi errori

ad ogni tua idea corrisponderà un risultato tangibile

otterrai il massimo dai mezzi tecnici e tecnologici a tua disposizione, siano essi costosi oppure modesti. Attraverso la conoscenza del mezzo a tua disposizione e dei suoi limiti eviterai la frustrazione di risultati scadenti e banali. E’ il metodo quello che conta!

E’ stato infatti dimostrato scientificamente che i vecchi e noiosi percorsi formativi che prevedevano uno studio minuzioso di aspetti tecnici riguardanti le tecniche fotografiche ma non correlati di volta in volta al contesto sono destinati a fallire miseramente. La maggior parte delle informazioni ricevute viene persa velocemente soprattutto perchè non viene legata alla necessità che la rende utile. I risultati migliori si ottengono invece proprio con un percorso inverso che parte dal problema stesso cercandone la soluzione. E’ risaputo ormai che viene ricordato soltanto il 20% di cio’ che si ascolta o si vede, il 50% di cio’ che viene ascoltato visto e ripetuto e l’80% di cio’ che viene ascoltato visto ma soprattutto, subito messo in pratica. Questo è essenziale per il successo di un processo di apprendimento!

La mia strategia puo’ dunque essere riassunta in tre semplici passi:

FACCIO CAPISCO IMPARO

e’ in parte ideata come un percorso a ritroso che in base all’oggetto della tua attenzione ti metterà nelle condizioni di decidere cosa ti occorre e come fare, e alla successiva occasione sarai in grado di procedere e scegliere autonomamente.

Ti ringrazio per avermi prestato la tua attenzione fin qui e spero che vorrai proseguire questo percorso insieme a me… ma ti voglio dare pero’ un ultimo consiglio:

per essere sicuro di ottenere il massimo dalla attrezzatura che possiedi sia pur modesta, devi esser disposto a buttare dietro le spalle tutti i vecchi luoghi comuni e lasciarti guidare attraverso il mio metodo permettendo alle tue potenzialità espressive di emergere e trovare intelligentemente la loro strada.

A presto !

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *